28 luglio 2012

ANNA MARIA DE ANGELIS, UN CARO AMICO A QUATTRO ZAMPE.

mia nipote Anna Maria De Angelis
                                  
                          Un  caro amico a quattro zampe

Caro Bobby,
il giorno della tua morte è purtroppo arrivato
e io,che sarebbe venuto così presto, non l’avrei mai immaginato.
In quest’ultimo periodo so di averti trascurato
E spero che di questo tu mi abbia già perdonato.
L’unico mio rimpianto
È quello di non esserti stata accanto
A causa della mia ingenuità
Perché pensavo che con me saresti stato per l’eternità.
Spero che ora tu sia felice lì dove stai
E sappi che non ti dimenticherò mai.
Allora addio Bobby,
rimarrai per sempre nel mio cuore
e continuerò a donarti tutto il mio amore!
AnnaMaria De Angelis

17 luglio 2012

VIETRI SUL MARE, PRESENTAZIONE DEL LIBRO “RIVERBERI VIETRESI”. GALLERIA FOTOGRAFICA DELL'EVENTO DI ROBERTA PECORARO.


da sinistra: Vito Pinto, Antonio Ragone, il Sindaco Francesco Benincasa, l'Assessore alla Cultura e Turismo Giovanni De Simone
È un viaggio a ritroso negli anni giovanili l’ultima fatica poetica di Antonio Ragone, che domenica 15 luglio alle ore 20, è stata presentata nello splendido scenario della Villa Comunale di Vietri sul Mare, dove il Sindaco Francesco Benincasa, con l’assessore alla Cultura Giovanni De Simone, è stata scoperta la piastra nel “Viale dei Poeti” contenente la poesia di Ragone “I miei templi” ed il segno ceramico del maestro Giovanni Mosca. Il volume è stato presentato dal giornalista Vito Pinto e la lettura delle poesie è stata di Vania De Angelis.
“Riverberi vietresi”, pubblicato dalle Edizioni Akkuaria, è per il poeta, vietrese di nascita ma residente presso Roma, una sorta di rivisitazione della sua infanzia, dei luoghi, delle persone con le quali ha vissuto una consistente ed importante parte della sua vita di adolescente e giovane. “Quanti ricordi! – scrive Ragone nella introduzione al volume – Le passeggiate con gli amici giovanili per il corso di Vietri sul Mare, i bagni marini sotto il sole costiero dell’estate, le partite a carte nel retrobottega del ciabattino, quando la pioggia bagnava le vie del paese, le ore passate dai Salesiani, le partite di calcio, le passeggiate a piedi fino a Salerno passando vicino Palazzo Olivieri”. Ricordi intensi, colmi di profonde nostalgie, ma anche di incantate memorie tradotte in versi che portano quasi alla ri-scoperta di un paese che c’è, e chiamarlo per nome è un sogno.
Il volume, di 106 pagine, contiene 59 poesie racchiuse in tre capitoli: Viaggio verso il porto; L’isola nascosta; I passi sul sentiero sconosciuto, cui si aggiungono dodici “Colloqui con la perduta madre” ed infine un racconto, “Il gatto d’un regno lontano”, delicato omaggio ad un gattino trovato per caso, curato, amato, protetto, perduto un giorno d’improvviso.
Dai versi di Antonio Ragone e dal suo racconto traspare tutta la delicatezza d’animo del poeta e scrittore con evidenti sofferenze per la lontananza dal paese natìo.
“Enea o Ulisse?” si domanda Antonio Fiorito nella prefazione al volume. E aggiunge: “La poesia di Antonio Ragone ci aiuta a scegliere il “viaggio”, cioè il destino di Enea. Per Antonio Ragone (Ouverture) siamo tutti inconsapevoli marinai, ma la nostra antica meta, l’isola nascosta, non è Itaca, non è l’orizzonte ristretto della terrestrità, non è una dimensione umana chiusa in sé, conclusa in se stessa.”
Ritornano alla mente altri versi di altri autori, in fila, a corredo d’immenso, nel “Viale dei Poeti” della Villa Comunale di Vietri sul Mare, poeti che hanno cantato questo paese “anima di terra” come ha scritto Vincenzo Tafuri.

Antonio Ragone domenica è ritornato tra la sua gente, a ritrovo di ricordi, rapporti, affetti, visioni di un passato lontano eppure così velocemente trascorso, e si è fermato a guardare quella “notte” di mare d’amare, che per lui “è un elfo benevolo che popola la natura costiera ed il suo mare”.

(link correlato: qui)


Fonte: sito del Comune di Vietri sul mare.

1 luglio 2012

VIETRI SUL MARE, VILLA COMUNALE, DOMENICA 15 LUGLIO.

Il Comune di Vietri sul mare, incantevole paese della Costiera Amalfitana, ha organizzato un evento che avrà luogo presso la prestigiosa Villa Comunale 

domenica 15 Luglio alle ore 20,00.

Ringrazio il sindaco Francesco Benincasa, in particolare l’assessore alla Cultura Giovanni De Simone e tutta l’Amministrazione Comunale, e tutte le amiche e gli amici che hanno prestato la loro collaborazione.

La manifestazione è stata progettata e curata dal giornalista e scrittore Vito Pinto, che ringrazio di cuore, che ne sarà il coordinatore e conduttore.

Avrò l’onore e il piacere di ritornare al mio caro paese natale.

In questa data è prevista l’inaugurazione d’una targa in ceramica al Viale dei Poeti e la presentazione del mio nuovo libro, la raccolta  “Riverberi vietresi” – poesie scelte e un racconto – Edizioni Akkuaria, che le mie origini marine mi hanno ispirato.

Ospite d’onore la mia carissima amica pianista croata di fama internazionale, nonché poetessa, Ivana Marija Vidovic, che ci regalerà momenti di musica classica.

Sarà per me un immenso piacere incontrarvi, sarà come ritornare a casa, là dove, nonostante la lontananza, sempre con il cuore sono rimasto.
La copertina del libro, scritto proprio per omaggio a Vietri sul mare e per questa occasione, fa parte della collezione “Vietri in Opere & Arte”, gentilmente concesso dall’amica Roberta Pecoraro.

“È luogo di emozioni quell’angolo di verde scosceso verso il mare di Ulisse ed Enea a ritaglio di una ‘dolce eternità del niente’. Scende in calma pendenza il viale dei poeti: da piastre in terra-cotta versi d’affetto immortale richiamano alla mente memorie sopite; segni antichi a sigillo di fuoco delle botteghe scalze raccolgono il sorriso dei padri. Scende la sera sulla cupola maiolicata, sui tetti rossi e le terrazze del paese di costiera. S’addorme la villa col viale dei poeti, le scale ardite, la piazza-teatro; la luna ruffiana s’adagia sull’affaccio degli innamorati” (Vito Pinto).

Ringrazio le amiche e gli amici che vorranno essere presenti.
Antonio Ragone

Google+ Badge